Valentina, Torino.

Sono fredda, fredda come il mare d'inverno che ti imperlina la pelle con le sue gocce gelide. Sono una ragazza che ama ascoltare. Molte sono le cicatrici che porto sul mio corpo, ma innumerevoli sono quelle che porto dentro. Non si accorgono del male che provocano.

©